NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di più!

Formazione

Master

Italia COMFIDI

banner comfidi piccolo

Corsi Obbligatori

Ambulanti On-Line

Storie di Impresa

Foto Le Piazze dei Sapori 2020 low

Bilancio positivo per la diciottesima edizione de Le Piazze dei Sapori, la manifestazione enogastronomica organizzata da Confesercenti Verona con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, dall’Ente Nazionale del Turismo Italiano ENIT, dalla Regione Veneto, Provincia di Verona e Comune di Verona con il contributo della Camera di Commercio di Verona in piazza Bra dal 10 al 13 settembre.

Nel pieno rispetto delle normative di prevenzione del Covid19, gli oltre 50 operatori, provenienti da tutta Italia, hanno proposto le eccellenze alimentari di ciascuna regione al folto pubblico che ha molto apprezzato il ritorno in piazza Bra di questa kermesse.

«Considerando la situazione, possiamo dirci assolutamente soddisfatti, - sostiene Alessandro Torluccio, coordinatore dell’evento e direttore generale di Confesercenti Verona - Le Piazze dei Sapori ha confermato la sua capacità di attirare l’attenzione del pubblico, quasi 70 mila le visite. Si sono rivisti i turisti ma, la novità di quest’anno è quella del turismo di prossimità. Tante infatti sono le presenze di visitatori italiani provenienti soprattutto dalle regioni limitrofe. Nella quattro giorni della rassegna, infatti, sono aumentate rispetto al passato le presenze dei turisti italiani, alla scoperta delle eccellenze alimentari, dei migliori vini e dei piatti tipici regionali italiani. Sempre di più sistema con il territorio, grazie alla collaborazione con Coldiretti per la promozione dei prodotti della Lessinia e in partecipazione con la Comunità Montana. Ma il risvolto positivo c’è stato anche per le attività del Liston, i tavolini nel weekend sono stati presi d’assalto dai visitatori, questa è la conferma che eventi di rilievo fanno bene al tessuto economico della nostra città»

«Questa è stata un’edizione particolare, – aggiunge Paolo Bissoli, presidente di Confesercenti Verona – i nostri sforzi per implementare le misure di prevenzione del Covid19, ma anche il bel tempo hanno contribuito al successo di questa diciottesima edizione. Volevamo ringraziare in particolar modo l’amministrazione comunale di Verona, gli operatori che continuano a credere in questa manifestazione e tutte le persone che a vario titolo hanno portato il loro contribuito alla riuscita di questo importante evento».

«Dai dati in nostro possesso, nei quattro giorni della rassegna, lo stand di promozione dei ristoranti tipici con la mescita del vino del Consorzio del Custoza accompagnato dalle bruschette con l’olio dei Frantoi Redoro ha servito quasi duemila calici e consegnato oltre 1500 brochure informative dei Ristoranti Tipici riconosciuti dal Comune di Verona. Importante anche la cifra che Confesercenti riconoscerà al Comune di Verona per la loro valorizzazione, oltre duemila euro» afferma dall’ufficio eventi di Confesercenti Fabio Vecchia.

A conferma del ruolo chiave che riveste a livello nazionale, Le Piazze dei Sapori ha visto la partecipazione, tra gli altri, anche del Presidente della Camera, Roberto Fico, il quale venerdì mattina ha passato in rassegna la manifestazione accompagnato dal Sindaco di Verona Federico Sboarina.

“Nonostante le difficoltà del momento – dichiara il sindaco Sboarina –, la manifestazione ‘Le Piazze dei Sapori’, con le sue quasi 70 mila visite in quattro giornate di attività, si conferma un appuntamento consolidato. Negli ultimi mesi i comparti economici e turistici della città hanno sofferto molto, prima per il lockdown con le sue pesanti ripercussioni, di recente con i danni causati dal forte maltempo. E’ stato bello ed importante vedere piazza Bra di nuovo piena di gente. Il mio impegno come sindaco è rivolto a creare le condizioni per far crescere la presenza di veronesi e turisti e, con essi, gli indotti economici delle tante attività commerciali della città”.

“Dopo i mesi difficili che abbiamo vissuto e le difficoltà economiche di questa nuova fase di ripartenza – sottolinea l’assessore al Commercio Nicolò Zavarise – la positiva riuscita della manifestazione, anche grazie al suo ritorno in Piazza Bra, è un risultato importante, che ha portato un sicuro indotto e grande visibilità alle tante eccellenze enogastronomiche locali e nazionali intervenute. L’obiettivo della manifestazione è proprio quello di valorizzare i nostri prodotti, quelli che ci rendono famosi in tutto il mondo, e dare alle aziende, ai ristoranti e alle realtà del settore enogastronomico una vetrina nel cuore di Verona”.

Grazie alla collaborazione con Verona Social capitanata da Alex Camara, si è parlato molto di Verona online, l’evento è stato trasmesso con dirette sui canali social instagram e facebook più seguiti, quasi 100 mila le visualizzazioni e sono stati ingaggiati travel-blogger, influencer e food-blogger che hanno realizzato Vlog da 450.000 visualizzazioni e 76.000 like oltre al lavoro svolto su Tik Tok con la collaborazione della veronese Valentina Raso seguita sui suoi canali con quasi 500 mila persone.

Un’edizione che fa ben sperare al rilancio della nostra città e che vedrà Confesercenti impegnata su questo fronte al fianco delle imprese per cercare di tornare ad una normalità o, per un primo momento, a convivere con questo problema governandolo facendo sistema tra amministrazione, associazioni e aziende.