Trova nel sito

Chi è on Line

Abbiamo 58 visitatori e nessun utente online

Login

2022 09 Maurizio Franceschi

In merito alla sciopero indetto dalle Organizzazioni Sindacali dei lavoratori del terziario, del commercio e del turismo per domani 22 dicembre, Maurizio Franceschi, Direttore Confesercenti Veneto, dichiara: "Consapevoli che l'andamento dei consumi è strettamente legato al potere d'acquisto delle famiglie e che i salari sono stati già fortemente penalizzati prima dall'impennata dell'energia e poi dall'inflazione, ci troviamo nell'attuale impossibilità di una concordata soluzione contrattuale viste le richieste dei Sindacati che metterebbero in ginocchio i datori di lavoro". Da parte di Confesercenti non sono mai state poste pregiudiziali, ma esigenze di un confronto complessivo su tutto il corpo del CCNL per inserire correttivi aventi come obiettivo la crescita della produttività, nonché l’innovazione di alcuni istituti ormai obsoleti e, quindi, sia della competitività delle nostre imprese, che della occupabilità dei lavoratori del settore, si è ritenuto di non poter accettare di condizionare un confronto alla presenza o assenza di determinate materie. "Ribadiamo pubblicamente la disponibilità al confronto immediato - prosegue Franceschi - ma sarebbe stato utile un intervento del Governo mirato alla decontribuzione degli aumenti previsti dal rinnovo del contratto e al taglio del cuneo fiscale soprattutto per i lavoratori".