Trova nel sito

Chi è on Line

Abbiamo 140 visitatori e nessun utente online

Login

TellMeWine2022

Tell Me Wine è un evento dedicato al movimento del vino artigianale creato da un gruppo di professionisti provenienti da diversi settori interconnessi: organizzazione di eventi, musica, comunicazione e vino. La storia si scrive da qui, in questo senso è una "prima volta" per la nostra città. Tell Me Wine è un’occasione per far scoprire le storie delle piccole realtà di produttori artigianali di tutta Italia e non solo. Tell Me Wine è una giornata di scoperta, relax e divertimento, il tutto accompagnato da creazioni culinarie e da musica selezionata da DJ professionisti e apprezzati dal pubblico. Tell Me Wine è il primo evento, dopo oltre 20 anni, che riporta Verona al centro del mondo dei vini artigianali. Pensate, ancora non esisteva una connessione ADSL in Italia e l'iPhone era solo un sogno nel cassetto a Cupertino quando apparvero sul suolo scaligero le prime esperienze dedicate - genericamente - ai “vini naturali”. Erano i tempi di "Critical Wine" di Veronelli [2006] e "Villa Mattarana" [2005] (su suolo di provincia, in quel di Cerea). La comunità veronese, da sempre legata nel DNA a produzioni vitivinicole mondiali finalmente ritrova uva e tempi maturi per incontrare di nuovo il mondo dell'artigianato nel vino. Cantine che, come detto prima, portano con sé un mondo preciso, delicato e rivoluzionario. Prezzo d'ingresso agevolato per tutti gli operatori del settore.

Il programma dell'evento si suddivide in due giornate; la prima [sabato 3 dicembre] sarà incentrata su una Masterclass speciale [dalle ore 15 alle 18] nella quale si potrà assaggiare “alla cieca” una ricercata selezione di vini sotto la guida esperta di Sandro Sangiorgi, personaggio di spicco a livello nazionale nel mondo del vino artigianale nonché stimato giornalista, scrittore ed enogastronomo che ha contribuito alla nascita di "Slow Food" ancora nel lontano 1986. Per partecipare è richiesto l'acquisto di un ticket a QUESTO LINK.
Nella giornata di domenica 4 dicembre [dalle ore 11 alle 20], infine, saranno presenti 50 vignaioli [QUI l'elenco] provenienti da varie regioni d'Italia, ognuno con il proprio banco d'esposizione. Si aprirà quindi la possibilità di un dialogo vìs-à-vìs tra visitatore e produttore, scoprendo non solo le peculiarità dei vari vini artigianali ma anche e soprattutto l'esperienza umana che si nasconde dietro queste realtà produttive minori che meritano di essere valorizzate sempre più. E fra una degustazione e un "ciccheto", si potrà entrare in contatto con dei veri Campioni del Mondo; la Campania, ad esempio, conosce bene quella sensazione. La sua cantina "I CacciaGalli" è fresca vincitrice dei 3 Bicchieri della prestigiosa guida del Gambero Rosso.
Ma cosa si intende quando si parla di vini “artigianali”? A questa domanda risponde Andrea Fiorini Carbognin, primo produttore ad ottenere la DOC Soave con un vino a fermentazione spontanea da agricoltura biodinamica. “Sono nato in una famiglia dove l'amore per la vite si tramanda di generazione in generazione. L'odore e il sapore del vino mi accompagnano da più di 40 anni” – afferma Andrea Fiorini Carbognin. Da ormai diversi anni ogni città del Veneto ha la propria manifestazione di vini artigianali e finalmente è arrivato il momento che anche Verona abbia la sua.
Il mondo dei vini artigianali, già largamente affermato all'estero, sta prendendo piede anche in Italia dove sempre più persone imparano ad apprezzare questa tipologia di vino frutto del lavoro di una comunità di persone che ha come primo pensiero ha la custodia della vigna al calice. Ogni passaggio del processo di produzione deve essere svolto con interventi minimi per preservare le caratteristiche inedite del prodotto, indissolubilmente legato al proprio terreno d'origine. Ognuno di questi vini ha una storia da raccontare e un'essenza unica da scoprire e degustare.
“Essere al fianco di chi promuove le nostre straordinarie peculiarità territoriali è doveroso ma anche naturale per Confesercenti-Assoturismo Verona. Abbiamo da subito messo a disposizione il nostro know-how in qualità di associazione di categoria fortemente rappresentativa e legata al mondo produttivo dell'enogastronomia e delle eccellenze che fanno conoscere a tutti i veronesi un lato ancora nascosto e straordinario dell'universo vino”. Così Alessandro Torluccio, Direttore Generale di Confesercenti-Assoturismo Verona partner ufficiale di Tell Me Wine.
Per tutte le informazioni è a disposizione il portale web: www.tellmewine.club oppure l'info-line ufficiale al numero 349/3404970.