Trova nel sito

Chi è on Line

Abbiamo 138 visitatori e nessun utente online

Login

Scadrà il 30 giugno il termine per il pagamento dei diritti per musica d’ambiente e l’invio dei Moduli di adesione alla SCF, il Consorzio Fonografici. Tale versamento è obbligatorio per tutte le imprese che diffondono al loro interno musica d’ambiente, sia proveniente da cd o altri supporti di registrazione, che direttamente da stazioni radiofoniche. Il Consorzio dei fonografici ricorda che dopo questa data le imprese associate non potranno più usufruire delle tariffe agevolate né degli sconti previsti in Convenzione, né della sanatoria relativa a posizioni pregresse ancora scoperte. Ricordiamo che il pagamento dell’SCF va effettuato anche da chi ha già regolarizzato la propria posizione SIAE, in quanto si tratta di due canoni diversi. Siae gestisce e tutela i diritti relativi alla composizione musicale (musica e/o testo), sia nel caso venga eseguita dal vivo, sia nel caso venga riprodotta su disco. Tali diritti sono da corrispondere all'autore della composizione e all'editore del brano. SCF, invece, gestisce e tutela i diritti relativi alla registrazione discografica (cioè all'incisione su supporto dell'opera musicale). Tali diritti sono da corrispondere al produttore della registrazione e all'artista che ha prestato la propria interpretazione all'incisione. Per ulteriori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – Tel. 0458624011.