Trova nel sito

Formazione

Master

Italia COMFIDI

banner comfidi piccolo

Corsi Obbligatori

Ambulanti On-Line

Storie di Impresa

sanua4 kjmG U32701138624464cLI 656x492Corriere Web Milano

Questa è la storia di Pietro. Ma anche di Lorenzo, Francesca, Nando, Mattia e Alessandra. È la storia di un omicidio irrisolto dopo 26 anni e di un’indagine che per la terza volta si riapre in cerca della verità. Verità che oggi il magistrato a capo della Direzione distrettuale antimafia di Milano Alessandra Dolci assicura di voler inseguire «con tutto l’impegno possibile». Perché non esistano vittime senza giustizia, perché questa storia abbia finalmente una verità. Quella su un ambulante ucciso, su un padre ammazzato una mattina di febbraio, su un uomo buono che non sopportava mafia, mafiosi e prepotenti. La verità sulla morte di Pietro Sanua.

Di seguito il Link che reindirizza all'articolo del Corriere della Sera di ieri 24 giugno che ricostruisce la vicenda dell'omicidio mafioso del nostro collega Pietro Sanua, Dirigente di ANVA Confesercenti Provinciale di Milano e tra i fondatori di SOS Impresa:

https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/21_giugno_24/pietro-sanua-ucciso-1995-delitto-mafioso-cosi-ndrangheta-puni-l-ambulante-che-combatteva-l-usura-12d9da6e-d427-11eb-8dcd-923bd7ac4a6d.shtml 
L'omicidio avvenuto il 4 febbraio 1995 si colloca nella strategia mafiosa che tendeva ad accaparrarsi la gestione dei mercati all'ingrosso dei fiori e dell'ortofrutta. Crediamo che mantenere vivo il ricordo di un nostro sindacalista, dirigente che si è sacrificato per il collettivo, anche se sono passati oltre 25 anni, sia un doveroso tributo alla memoria di un uomo, di un ambulante che lottava come tanti altri per la difesa della categoria.