Trova nel sito

Formazione

Master

Italia COMFIDI

banner comfidi piccolo

Corsi Obbligatori

Ambulanti On-Line

Storie di Impresa

25.11.2020 immigrazione passaporto falso arresto

La sanatoria è un provvedimento speciale del Governo, tramite il quale viene data la possibilità ai cittadini stranieri irregolari di ottenere un permesso di soggiorno e di regolarizzare rapporti di lavoro irregolare. Può essere chiamata anche regolarizzazione o emersione.
Nel 2020 l’articolo 103 del decreto legge 19 maggio 2020, n. 34 ha stabilito questa possibilità per tre settori produttivi in particolare: agricoltura, lavoro domestico (colf) lavoro di assistenza e cura alla persona (badanti).
Gli enti istituzionali coinvolti sono la Questura, l'Ispettorato Territoriale del Lavoro e la Prefettura.
La Prefettura si occupa delle domande di emersione stabilite dal comma 1 dell’articolo 103, dando la possibilità ai datori di lavoro italiani o stranieri di sottoscrivere un nuovo rapporto di lavoro subordinato o di dichiararne uno irregolarmente instaurato con cittadini italiani o stranieri presenti sul territorio nazionale prima dell'8 marzo 2020.
Con la procedura di emersione, per i lavoratori stranieri, è possibile ottenere un permesso di soggiorno per lavoro subordinato, la cui durata varia in base al corso di validità del contratto di lavoro.
Dal 01 giugno 2020 al 15 agosto 2020 sono state presentate nella Provincia di Verona 4.351 domande di emersione.
Questa sezione del sito è dedicata agli utenti che hanno fatto domanda di emersione.

Lo Sportello Unico Immigrazione si occupa di:
1. verificare l'ammissibilità della domanda di emersione;
2. convocare il datore di lavoro e il lavoratore per verificare la corrispondenza delle dichiarazioni rese nella domanda telematica con quanto risulta dalla documentazione che deve essere presentata in originale in sede di appuntamento in Prefettura;
3. assicurare che il datore di lavoro e il lavoratore sottoscrivano il contratto di soggiorno e consegnare al lavoratore il modello 209 che dovrà inviare alla Questura per la richiesta di permesso di soggiorno, tramite il Kit postale.
Con la sottoscrizione del contratto di soggiorno il sistema informatico dello Sportello Unico Immigrazione invia la comunicazione obbligatoria al Ministero del Lavoro, esonerando il datore di lavoro dall’invio; essa sarà disponibile nell’area personale del portale riservata al datore di lavoro.

Maggiori informazioni si posso trovare nell'area dedicata del sito ufficiale della Prefettura di Verona
http://www.prefettura.it/verona/contenuti/Sanatoria_2020-9216958.htm