Formazione

Master

Italia COMFIDI

banner comfidi piccolo

Corsi Obbligatori

Ambulanti On-Line

Storie di Impresa

mensa

Gli Operatori economici del settore della somministrazione di alimenti e bevande possono effettuare attività di mensa continuativa ai sensi del DPCM 2 marzo 2021 contenente misure urgenti di contenimento del contagio sull'intero territorio nazionale.

Secondo recenti orientamenti interpretativi, è possibile l’attivazione di tale servizio esclusivamente alle seguenti condizioni:

  1. stipulazione di un regolare contratto/convenzione tra l’esercente l’attività di somministrazione di alimenti e bevande ed il datore di lavoro (azienda) che preveda lo svolgimento del servizio di ristorazione (“mensa”) a favore dei dipendenti. Come da indicazioni rese dal Ministero dell'Interno, il titolare di Partita IVA o il libero professionista non possono instaurare tale rapporto contrattuale;
  2. stesura di un elenco dei lavoratori beneficiari del servizio il cui nominativo deve essere predeterminato dal datore di lavoro e comunicato all’esercente. Quest'ultimo dovrà scrupolosamente verificare la corrispondenza dei nominativi in occasione dell’accesso al locale;
  3. i citati documenti dovranno essere conservati presso l'esercizio e dovranno essere prontamente esibiti in caso di controllo da parte degli Organi preposti;
  4. rigoroso rispetto dei protocolli o linee guida per la sicurezza e la prevenzione della diffusione del COVID-19 (distanziamento interpersonale, sanificazione degli ambienti, utilizzo dispositivi di protezione, ecc.).

Al fine di monitorare il numero degli aderenti, il titolare dell’attività dovrà inviare una comunicazione al Comune a mezzo PEC.