NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di più!

Formazione

Master

Italia COMFIDI

banner comfidi piccolo

Corsi Obbligatori

Ambulanti On-Line

Storie di Impresa

E8783F31 A36D 4F48 98AD 7F0A0EE7F77C

Il riconoscimento di Confesercenti va quest’anno all’impresa Il Vigneto dei Salumi di Walter Ceradini per il loro salume ”VINAPPESO ISABELLA”.

Il Vigneto dei Salumi di Arbizzano di Negrar, in provincia di Verona, si aggiudica il premio «Guardiano del Gusto» 2018, riconoscimento assegnato dalla Confesercenti Verona all’azienda che più ha saputo mantenere vive le tradizioni culturali-gastronomiche del territorio attraverso i propri prodotti. Il concorso, giunto alla sua tredicesima edizione e inserito nelle manifestazioni de Le Piazze dei Sapori in programma ogni anno nella città scaligera, si è svolto venerdì 21 dicembre nella sede dell’azienda. A determinare il vincitore è stato il voto della giuria tecnica, che a seguito di molte segnalazioni, ha deciso di inviare il coordinatore del progetto, il dott. Alessandro Torluccio, per una prima valutazione.

Al termine della degustazione hanno votato il salume che tra quelli proposti rispecchiava maggiormente i criteri di qualità e tradizione che il premio persegue: «Come ogni anno dal 2004 ad oggi ci impegniamo per far emergere queste piccole imprese che sono delle eccellenze in miniatura, con prodotti di altissima qualità – ha commentato il vice direttore di Confesercenti, l’associazione di categoria organizzatrice dell’evento – Il nostro auspicio è che questo premio possa essere il trampolino di lancio per espandere mercati ed emergere, nel caso ce ne fosse bisogno, nel panorama enogastronomico italiano». Il Vigneto dei Salumi succede al Birrificio Trami di Capriano del Colle (Brescia), vincitore con la sua birra Gran Risa: «Siamo onorati di aver ricevuto questo premio – ha commentato Walter Ceradini – con un prodotto, come il Vinappeso Isabella, che ritengo possa rappresentare in pieno la nostra attività di produzione attenta e raffinata. Noi siamo un’attività interamente artigianale, dove tutto il processo di produzione viene svolto in azienda e fatto completamente a mano. La nostra qualità parte anche da qui, dalla cura maniacale dei dettagli che solo un prodotto fatto a mano può avere. Vinappeso è elogio alla lentezza. È storia della Valpolicella, che è anche la storia della mia famiglia».

Tutto è cominciato da un errore, come spesso succede nel mondo del food e nella vita. Tredici anni fa Walter Ceradini, produttore di salumi in provincia di Verona, per tentare di recuperare un culatello che si era asciugato troppo, lo bagna con il Recioto della Valpolicella. L'escamotage non solo lo rende più umido ma gli regala anche aromi. Così nasce Vinappeso, il matrimonio tra due prodotti aristocratici, il cuore della coscia di suini pesanti italiani stagionato in cantina e il vino Amarone e Recioto, dove “Isabella” viene nobilitata per 2 mesi in Amarone e 1 mese in Recioto. “Giulietta”, nobilitata 2 mesi in Recioto e 1 mese in Amarone e stagionata 12-13 mesi, è la versione più dolce, fresca e immediata.

Prosegue Fabrizio Tonini – direttore generale di Confesercenti: «la motivazione che ha portato alla scelta di questa azienda è l’aver saldamente ancorato le tradizioni dei nobili prodotti dei territori, proiettandosi nel futuro dell’innovazione del gusto».

Il Vigneto dei Salumi potrà per un anno intero inserire il logo Guardiani del Gusto in tutto il suo materiale promozionale, oltre a ricevere la targa premio e godere del lancio promozionale de Le Piazze dei Sapori: «L’evento, che si è tenuto dal 28 aprile al 1 maggio in Piazza Bra a Verona, richiama ogni anno migliaia di visitatori, circa 180 mila quest’anno, prevederà un posto d’onore all’interno della piazza nell’edizione 2019 dove potrà far conoscere il proprio prodotto a turisti e veronesi» ha commentato Bissoli Paolo, presidente dell’associazione scaligera.