Benvenuto in Confesercenti di Verona
Adempimenti urgenti dall'Agenzia delle Entrate
Martedì 26 Novembre 2013 18:41
Come previsto dal Decreto Legge 128/2011, l'Agenzia delle Entrate richiede l'invio dei dati relativi ai finanziamenti o capitalizzazioni effettuati dai soci o familiari alla ditta individuale o società stessa per gli importi superiori ai 3600 euro bonificati nel 2012. In considerazione del carattere di urgenza con cui l'Agenzia delle Entrate ha richiesto tale adempimento, si invitano tutte le imprese associate Confesercenti a prendere contatti con il proprio consulente dell'associazione di categoria per espletare la pratica entro e non oltre il 5 dicembre 2013.
 
Per ulteriori informazioni sulle modalità è possibile contattare l'ufficio fiscale Confesercenti al numero 0458624022.
 
dott.ssa Anna Nale - Ufficio Fiscale Confesercenti Verona
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 
Stop al nuovo insediamento commerciale sui parcheggi della Fiera
Lunedì 18 Novembre 2013 16:04

«Siamo di fronte all’ennesima vicenda in favore della grande distribuzione organizzata, una situazione ormai insopportabile per i commercianti dei quartieri e del centro storico». Così Silvano Meneguzzo, Presidente di Confesercenti Verona, ha commentato il cambio di destinazione d’uso dell’area antistante la Fiera di Verona, ventilato dalla giunta comunale e che porterebbe sull’area un insediamento commerciale di più di 8 mila metri quadrati, a scapito dell’attuale parcheggio: «Ci sembra che il Comune, ultimamente, sia troppo disinvolto in questi cambi di destinazione d’uso, mentre servirebbe una riflessione attenta e un tavolo di concertazione anche con le associazioni di categoria, che hanno il polso della situazione. Ricordiamo che Verona è la provincia italiana che sopporta sul suo territorio una delle più alte percentuali di superficie di vendita destinate alla grande distribuzione», ha proseguito Meneguzzo.

Leggi tutto...
 
Decreto cultura, Confesercenti incontra il sindaco di Verona, Flavio Tosi, e lancia l’allarme
Lunedì 18 Novembre 2013 16:00
Tosi: “Norma da rivedere, gravi implicazioni sull’occupazione delle realtà locali”. Autogol anche per i Comuni: possibile un danno erariale di 210 milioni”.
 
“La tutela dei beni culturali è attività legittima e doverosa; ma interpretarla come un’occasione per contrastare “l’esercizio del commercio al dettaglio” su suolo pubblico non è solo una forzatura illiberale, ma anche un intervento controproducente: il decreto cultura, così come è formulato, non tocca l’abusivismo, vera piaga delle nostre città; ma mette a rischio 75mila imprese tra pubblici esercizi e attività di commercio su area pubblica. Un colpo gravissimo all’economia turistica italiana, che avrà conseguenze sia sull’occupazione (157mila posti di lavoro potrebbero essere improvvisamente cancellati)  sia sul gettito fiscale generato dalle imprese dei settori coinvolti (-210miloni di euro)”. Della norma si è discusso nel corso dell’incontro fra il sindaco di Verona, Flavio Tosi, il vice presidente della Provincia di Verona, Fabio Venturi e la delegazione della Confesercenti guidata dal Presidente Marco Venturi e composta dal Segretario Generale Mauro Bussoni, dal Presidente di Anva Maurizio Innocenti e dal direttore nazionale di Fiepet Tullio Galli e del coordinatore nazionale di Anva Adriano Ciolli. Presente all’appuntamento anche la delegazione della Confesercenti di Verona, che ha propiziato l’incontro, guidata dal direttore Fabrizio Tonini, il vice presidente, Paolo Bissoli e il vice direttore, Alessandro Torluccio. Si è convenuto in primo luogo che l’Anci debba essere investita del problema e la Confesercenti a tale proposito assumerà nei prossimi giorni una iniziativa.
Leggi tutto...
 
Le tasse inique non possiamo più pagarle!
Lunedì 18 Novembre 2013 15:53

Esiste da sempre in Italia un problema di imposte. Esiste non perché si debbano pagare, ma perché quello che ritorna in servizi è scarso o inadeguato. È vero, non siamo i più tartassati, altre realtà, come quelle scandinave lo sono più di noi, ma vogliamo mettere a confronto il servizio dato ai cittadini danesi rispetto a quelli italiani? Pagare le tasse è un dovere, ma se si tratta di decidere tra la sopravvivenza della famiglia e lo Stato, il cittadino, l’imprenditore, non ha dubbi. Il punto di non ritorno è ormai alle porte. Quello che sempre più spesso ci sentiamo dire dalle nostre aziende non è non voglio pagare, ma bensì non posso pagare. A questo punto non si tratta più di scelta, ma di necessità. Un necessità che è sempre più mescolata alla rabbia rivolta verso chi pretende senza dare mai nulla in cambio. Gli imprenditori e i cittadini sono stanchi. Fino a quando ci potranno spremere prima che il popolo decida di riprendersi l’autorità che gli spetta? La corda è tesissima e gli imprenditori sono in prima linea. In molti decidono di chiudere bottega e sanare i debiti nei confronti dello Stato, indebitandosi a loro volta e lasciando sulla strada i dipendenti. Quello che rimane è la rabbia nei confronti dell’Inps, dell’Agenzia delle Entrate, di Equitalia e di quanti hanno permesso che si arrivasse a questo.

Leggi tutto...
 
Convenzione con Assicurazioni Pecora
Lunedì 14 Ottobre 2013 15:39

Confesercenti Verona ha realizzato con Assicurazioni Pecora, agenzia plurimandataria di assicurazioni,  una convenzione specifica per offrire ai propri associati e loro famigliari conviventi un servizio assicurativo  di  qualità  attraverso:

ANALISI E TRATTAMENTO dei rischi aziendali  e famigliari  con coperture assicurative personalizzate

RISPARMIO  sui costi assicurativi aziendali e famigliari

ASSISTENZA POST VENDITA in caso di sinistro

Assicurazioni Pecora è un’azienda che opera da anni in modo innovativo in partnership  con Compagnie assicurative affidabili, solide, stabili,  internazionalmente riconosciute.

Questa visione dell’intermediazione assicurativa si sta dimostrando un’arma vincente nell’interesse dei clienti aziende e privati;  l’ obiettivo è fornire un servizio di qualità con prodotti assicurativi innovativi nell’ottica di un risparmio sui costi assicurativi globali, ove possibile.

Per usufruire del nuovo servizio di consulenza assicurativa gratuita chiamate direttamente  Assicurazioni Pecora ai riferimenti sotto indicati per fissare un incontro presso la vostra sede o presso l’ agenzia stessa; in alternativa segnalate la richiesta di appuntamento o di contatto a Confesercenti Verona.

Assicurazioni Pecora snc    Interrato dell’Acqua Morta 96   -   37129  VERONA -  

Telefono :   045.8006877     Fax: 045.8008783

Per ulteriori informazioni visitate il sito: www.assicurazionipecora.it

Mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Allegati:
Scarica questo file (IMMAGINE JPEG A4.jpg)IMMAGINE JPEG A4.jpg[ ]3114 Kb
 
<< Inizio < Prec. 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 Succ. > Fine >>

Pagina 18 di 34