Benvenuto in Confesercenti di Verona
Rischio desertificazione commerciale per Verona e Provincia
Giovedì 05 Giugno 2014 17:07
meneguzzoProsegue senza sosta l’emorragia di aziende del commercio veronesi. Dopo un 2012 che ha visto abbassare le serrande 819 imprese sparse su tutto il territorio, il 2013 si è chiuso con un altro dato negativo: 487 aziende hanno chiuso i battenti, per un bilancio, conteggiando le nuove aperture, di 210 imprese in meno. Questi i primi dati rilasciati dall’osservatorio Confesercenti sulla situazione delle imprese del commercio, turismo e servizi nell’anno precedente, dati che confermano il trend negativo iniziato nel 2009. Se da una parte il commercio al dettaglio non ride, dall’altra i servizi legati al turismo non stanno molto meglio. Solo in città sono stati 81 i bar chiusi e ben 157 nel resto della provincia, per un bilancio negativo di 82 attività, mentre i servizi di ristorazione hanno visto sparire 53 attività a Verona e 104 sul resto del territorio veronese. «I dati ancora una volta sono sconfortanti – ha spiegato Fabrizio Tonini, direttore di Confesercenti Verona – Non stiamo parlando di qualche bar o qualche negozio costretto a chiudere per una cattiva gestione, qui si tratta di realtà anche storiche, di imprenditori affidabili e preparati che storicamente hanno sempre avuto successo. Il problema è quindi più ampio e di conseguenza anche di più difficile soluzione».
Leggi tutto...
 
Caos Tasi: in arrivo la prima scadenza
Giovedì 05 Giugno 2014 16:50

Prosegue senza sosta il lavoro dei consulenti Confesercenti per risolvere la questione della Tasi, la nuova tassa sui Servizi Indivisibili comunali istituita dalla legge di stabilità 2014 e che sarà calcolata in base alla rendita catastale dell’immobile posseduto. Il nocciolo della questione risiede nelle delibere dei singoli comuni, i quali hanno avuto facoltà di scegliere, oltre all’aliquota, anche la tempistica di pagamento dell’imposta. La prima scadenza prevista è del 16 giugno e riguarda i comuni di: Affi,  Brenzone sul Garda, Bussolengo, Castagnaro, Castelnuovo del Garda, Cazzano di Tramigna, Cerro Veronese, Fumane, Gazzo Veronese, Grezzana, Lavagno, Malcesine, Marano di Valpolicella, Nogara, Pastrengo, Peschiera del Garda, Povegliano Veronese, Roverè Veronese, Salizzole, San Giovanni Ilarione, San Martino Buon Albergo, San Mauro di Saline, San Zeno di Montagna, Sanguinetto, Sant’Anna d’Alfaedo, Sommacampagna, Sona, Sorgà, Tregnago, Valeggio sul Mincio, Villafranca di Verona. A questo link  http://www.immenso.org/59993/lelenco-dei-comuni-dove-si-dovra-pagare-tasi-entro-16-giugno/ è disponibile l’elenco completo. Ogni Comune ha deliberato in merito, differenziando aliquote, detrazioni e tempistiche. A breve gli associati verranno contattati telefonicamente o a stretto giro di posta dal proprio consulente Confesercenti per calcolare e programmare il pagamento. Per informazioni: Confesercenti Verona: 0458624011

 
Tutto quello che sto per dirvi è falso: spettacolo gratuito
Martedì 29 Aprile 2014 15:23

Arriva a Verona, al teatro Camploy di Via Cantarane mercoledì 30 aprile alle 21, lo spettacolo “Tutto quello che sto per dirvi è falso” un progetto teatrale che semina cultura della legalità, che parte dal confronto con un pubblico consapevole per trasmettere il senso del Made in Italy non solo nell’ottica economica o in termini di valorizzazione di brand, ma anche come scelta di campo per difendere il valore della comunità, la salute, la sicurezza dei consumatori. Parte dunque dal fenomeno contraffazione come problema sociale, prima ancora che economico. Lo spettacolo, scritto da Andrea Guolo e messo in scena da Tiziana Di Masi e ad ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. Con “Tutto quello che sto per dirvi è falso” il teatro civile e d’informazione indaga per la prima volta il business della contraffazione a 360 gradi, gli ambiti in cui il “falso” prospera (agroalimentare, moda, farmaceutica, meccanica, audio/video ecc) e assicura utili alle mafie che lo gestiscono. In un palcoscenico trasformato in magazzino merci, Tiziana Di Masi alterna racconto e interazione con il pubblico nella costruzione di un appassionante show multimediale. Il progetto  ha trovato la convergenza in piena sintonia di obiettivi della Regione del Veneto-Assessorato all’Agricoltura e gode del patrocinio di Confesercenti e delle principali sigle del Sistema Moda e di tutti i soggetti impegnati nella lotta alla contraffazione.  

 
Record di presenze a Le Piazze dei Sapori
Mercoledì 23 Aprile 2014 17:04
Si è conclusa con il record di presenze la dodicesima edizione de Le Piazze dei Sapori, la manifestazione enogastronomica organizzata da Confesercenti Verona in Piazza Bra, che porta nel salotto della città scaligera il meglio delle produzioni alimentari di tutta Italia. Ben 153482 visitatori, infatti, hanno varcato la soglia dell’evento, come conteggiato dal contatore di passaggi posto all’ingresso del Liston del Gusto, un numero che, se ponderato tra i doppi passaggi e quelli non registrati perché simultanei, si avvicina molto alla reale portata della manifestazione: «Per noi organizzatori è stato un altro successo e un’altra prova che gli eventi di qualità sono un valore aggiunto alla città e un volano importante per tutta l’economia che gravita intorno al centro storico», ha commentato Alessandro Torluccio, vicedirettore di Confesercenti Verona.
Grande successo anche per gli eventi collaterali, che accostavano la cultura all’enogastronomia. Posti esauriti sia per la Piazzalonga, il primo appuntamento cultural-gastronomico itinerante organizzato nel centro storico, che per gli Incontri con L’Autore, organizzati nell’area dedicata all’interno de La Feltrinelli Libri e Musica di Via Quattro Spade: «Era fondamentale per la nostra associazione coinvolgere anche le aziende del centro, in modo che ci fosse un ritorno immediato anche per queste – ha spiegato Silvano Meneguzzo, Presidente di Confesercenti –. Con Piazzalonga, organizzata in collaborazione con Pensiero Visibile, abbiamo portato 200  persone all’interno delle attività di Verona, le quali hanno avuto un ritorno, anche di immagine, importante. Con La Feltrinelli c’è un progetto avviato da tempo e quindi non mi dilungo, mentre con l’altro evento, l’Italia in Tavola, abbiamo valorizzato 7 ristoranti del centro storico, i quali hanno proposto un menù apposito in linea con Le Piazze dei Sapori. Inoltre le 100 imprese presenti in piazza portano in città almeno 3 dipendenti l’una, che vuol dire più di 300 persone che usufruiscono delle strutture ricettive di Verona. Un rapporto stretto con le attività del centro, quindi, che nel futuro contiamo di rinsaldare sempre di più».
Leggi tutto...
 
Parte la formazione on-line di Confesercenti Verona
Martedì 25 Febbraio 2014 17:39
Attraverso la formazione on-line è possibile adempiere ad alcuni obblighi formativi direttamente da casa o dalla postazione lavorativa, oltre alla possibilità di ampliare le competenze e il proprio bagaglio culturale. Ma non solo: la formazione a distanza permette un sostanzioso risparmio per l'utente anche in termini economici, oltre alla possibilità di svolgerla nei tempi che meglio crede. Di seguito trovate l'elenco di tutti i corsi on-line attivabili. Iscriversi è semplicissimo: basterà contattare l'ufficio formazione alla mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , il quale provvederà ad inviare, dopo pagamento del singolo corso, i dati di accesso al portale dedicato alla formazione on-line. Al termine del corso verrà rilasciato regolare attestato di partecipazione. All'indirizzo http://www.confesercentiverona.it/formazione-on-line.html potete trovare tutte le informazioni e le schede di tutti i corsi disponibili.
 
<< Inizio < Prec. 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 Succ. > Fine >>

Pagina 16 di 33